Domande e risposte

Tastiera

Vai Spidito!

SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è il nuovo sistema di login che permette a cittadini e imprese di accedere con un’unica identità digitale, da molteplici dispositivi, a tutti i servizi online di amministrazioni pubbliche e imprese aderenti. Grazie a SPID vengono meno le decine di password, chiavi e codici necessari oggi per utilizzare i servizi online di PA e imprese.
Con SPID hai accesso facile, veloce e sicuro a tutti i servizi online della pubblica amministrazione. SPID può essere utilizzato per registrare il tuo bambino presso la mensa scolastica, per presentare autonomamente le domande di contributo per studenti o anche per richiedere l’assegno famigliare e tanto altro.
Tutti possono crearsi uno SPID, a condizione che:
  • il richiedente sia maggiorenne,
  • SPID può essere richiesto da tutti i cittadini italiani o dotati di permesso di soggiorno e residenti in Italia.
Esistono i cosiddetti provider SPID che offrono il servizio. Per richiedere uno SPID, sono necessari i seguenti documenti / requisiti:
  • Carta Servizi con codice fiscale,
  • documento di identità valido (carta d’identità, passaporto, patente di guida, permesso di soggiorno),
  • indirizzo e-mail e numero di telefono smartphone ( entrambi devono essere utilizzati durante il processo di registrazione).

Questa infografica ti mostra quanto è semplice ottenere SPID.

Se hai una Carta d’Identità Elettronica o una la Carta Servizi attiva o una firma digitale, puoi completare la registrazione totalmente online tramite un lettore di smart card da collegare al tuo computer. In questo caso l'identificazione avviene tramite la carta, altrimenti avviene con webcam. Segui questo link sul per attivare lo SPID.
Presso questi Provider è possibile attivare il proprio SPID online (Attenzione: per essere riconosciuti è necessario avere la Carta Servizi attivata e il lettore digitale oppure avere la possibilità di utilizzare una webcam):
Al momento è possibile effettuare l'attivazione dello SPID anche in tedesco in due modi:
  • Poste Italiane è uno degli Identy Provider e quindi è possibile attivare il proprio SPID in tedesco presso gli uffici di Poste Italiane dislocati sul territorio provinciale. In questo caso, la procedura richiede due fasi: per prima cosa è necessario registrarsi e autenticarsi online sul sito poste.it; in seguito, è necessario prendere appuntamento presso un ufficio postale e completare la procedura di registrazione davanti a un operatore.
  • Anche la Camera di Commercio di Bolzano, in collaborazione con il provider Aruba, offre ai cittadini la possibilità di attivare lo SPID in lingua tedesca. Per usufruire di tale servizio, tuttavia, è necessario possedere una Carta Servizi attiva e un PIN a conferma della propria identità digitale.
Quando crei uno SPID ti verranno chiesti, passo dopo passo, alcuni dati (codice fiscale, residenza, ecc.). Avrai bisogno del tuo codice fiscale e di un documento di identificazione (carta d’identità, passaporto, patente di guida). Inoltre, il processo di registrazione invia un codice in due parti al tuo indirizzo email (precedentemente inserito) e al tuo numero di telefono (precedentemente inserito). In alcuni casi è necessario utilizzare il lettore e la carta del cittadino (a seconda del fornitore).
La procedura per la creazione di un profilo SPID è gratuita. A seconda del provider potrebbero essere applicate commissioni (ad esempio per il servizio WebCam).

Trovi tutte le informazioni sul sito ufficiale SPID.

Il "Codice dell’amministrazione digitale", D.Lgs. 82/2005, Art. 64, non permette più soluzioni d’accesso locali, ma da marzo 2018 prevede un accesso unificato su tutto il territorio nazionale attraverso una chiave digitale valida.
Da marzo 2018 l’eGov-account certificato è disponibile solo per persone che non hanno diritto al conto SPID, cioè per minori e residenti non italiani e non in possesso della cittadinanza italiana. L'eGov-account certificato viene creato all'interno della struttura dei singoli servizi da parte della rispettiva società.
L’eGov-account non certificato è l'account utente digitale con nome utente e password che viene utilizzato dalle pubbliche amministrazioni dell’Alto Adige per l'uso di servizi senza requisiti di sicurezza speciali. L’eGov-account non certificato rimane valido anche dopo l’1 marzo.